Una delle cose belle che ho incontrato nel lavoro con Maria in questi due giorni è che ha dimostrato che la danza non è solo un’esibizione o una coreografia. E’ il piacere della consapevolezza del movimento… un movimento che parte dal profondo, è tuo, sei tu che diventi una danza.

Mi hanno chiesto fuori da qua come è stato… Non avevo parole per descrivere. Dicevo: “Danzi gli organi” tra virgolette. In fondo che fai? Danzi. Ma come descrivere un’esperienza così? C’è una vastità di contatto con le emozioni che puoi solo dire: “Prova l’esperienza!”. Non è facile andare fuori e raccontarlo. Abbiamo danzato il cuore… e lì c’è tutto un mondo…

Amalia, Naturopata e danzatrice